puro-lattice-memoryline

L'EVOLUZIONE DEL LATTICE

Nell’ultimo decennio il mercato del letto tradizionale è stato completamente stravolto dall’arrivo dei materassi in lattice che hanno fornito un’utile alternativa ai materassi ortopedici a molle. I  vantaggi pratici derivanti dall’utilizzo di un materasso di lattice sono dovuti essenzialmente alla materia prima utilizzata ovvero il lattice. Ma che cos’è il lattice? Quali sono le sue caratteristiche? Perché è indicato  per chi vuole dormire in modo sano? Scopriamolo insieme!

 

Cos’è il lattice

Il lattice è un elemento naturale che si ottiene dal HEVEA BRASILIENS, una pianta tropicale, detta albero della gomma , che cresce nelle foreste dell’ America Centrale e Meridionale, in Africa e nel Sud dell’Asia. Questa sostanza, molto simile al latte, di colore bianco o giallastra, viene estratta incidendo la corteccia del tronco e si presenta come  un’emulsione densa dalla consistenza gelatinosa e vischiosa, composta per il 40% di gomma. Il lattice estratto viene sottoposto a  speciali trattamenti che lo rendono perfettamente igienico,  e successivamente al suo interno viene immessa ed emulsionata l’aria. Si forma così una schiuma che, con l’aggiunta di speciali coagulanti, viene racchiusa in uno stampo e viene fatta  solidificare divenendo una massa soffice e spugnosa.

Il processo di vulcanizzazione caratterizza la morbidezza e l’elasticità tipici di questo materiale. Un materasso in lattice può essere definito “NATURALE” solo e soltanto se l’anima include almeno l’85% di lattice di origine naturale. Solo in questo caso  l’indicazione “origine naturale” è autorizzata.  

 

Proprietà del lattice

Il lattice è un ottimo materiale per materassi perché:

1. È elastico:  può subire grandissime deformazioni senza arrivare a rottura. Grazie all’elasticità e alla capacità di modellarsi al corpo, la superficie di contatto di un materasso in lattice è ottimale e favorisce il totale rilassamento della muscolatura, oltre a migliorare e regolare la circolazione sanguigna.

2. È traspirante: è composto da milioni di microscopiche cellule che, per la loro particolare struttura di tipo aperto, consentono all’aria di circolare liberamente come se ci fosse una fitta rete di canali di areazione.

3. È deformabile e resiliente: è in grado di recuperare spontaneamente e rapidamente una dimensione quasi identica a quella originaria una volta eliminato il carico. Grazie a questa caratteristica il materasso in lattice è in grado di garantire alla spina dorsale la posizione più corretta durante il riposo, adattandosi perfettamente alle linee del corpo e sostenendolo in modo ottimale in ogni sua parte.

4. È igienico e anallergico: ha proprietà battericida, germicida e fungicida. Non trattiene i liquidi e le umidità grazie alla sua tipica struttura a microcellette, pertanto non fornisce un ambiente favorevole a microrganismi dannosi quali l’acaro della polvere. Il materasso in lattice è pertanto ideale per chi soffre di allergie, ma è sconsigliato a chi è allergico al lattice stesso.


Compara